Ciao Marcellino!

Standard

14711101_516553245197656_8842463299791740680_o
L’associazione Amici di Padre Marcellino si stringe al dolore della famiglia nel dare l’annuncio più difficile per tutti noi: la morte terrena di Padre Marcellino.
Questa mattina il nostro “Leone africano” è salito al cielo, nel luogo che più amava, la sua Africa, il suo Congo. Ci lascia in eredità il suo entusiasmo, la sua fede e i suoi progetti che da 48 anni con determinazione e amore ha portato avanti per i più piccoli e i più poveri; ci lascia l’eredità del suo nuovo progetto, appena iniziato, di una nuova scuola per poter accogliere ancora più bambini, perché credeva fermamente che loro, i bambini, sono il futuro.

Padre Marcellino: “Che gioia per me abbracciarvi tutte e tutti, mostrarvi la mia riconoscenza per la vostra fattiva e creativa simpatia per la missione. ‘Benedizione ai fratelli che si amano’.
Mia gioia è anche procurare a voi un’occasione di fare del bene per ricevere del bene. Infatti si riceve per se stessi più bene facendone agli altri. Mi viene da dire che i primi beneficiari del bene e dell’amore che spandiamo negli altri, siamo noi stessi. C’è un ritorno amplificato di soddisfazione e gioia. Domando, a coloro che ancora non l’avessero provato, di tentare… di implicarsi a favore dei bisognosi che riempiono le nostre strade, e anche a favore della missione di P. Marcellino, magari di venire a fare una esperienza missionaria, come altri hanno già fatto. Chi dà ai poveri, dà a Dio! Questo significa aprire un conto-credito nella banca di Dio, vi pare poco? Ciò che è più prezioso e vale oro, il tesoro che potete depositare in questa banca, è il vostro ”cuore”! Domando a voi di aiutarmi con le vostre preghiere e con il vostro esempio, perché anche il ”cuore” del vostro missionario sia totalmente depositato in questa ‘banca’ offrendolo agli altri senza risparmio, specie a quelli delle ‘periferie’ più lontane di questo mondo’…
San Paolo nella lettere agli Efesini ci esorta: ‘Siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato voi in Cristo. Fatevi imitatori di Dio, quali figli carissimi, e camminate nella carità come Cristo vi ha amato e dato se stesso per noi, offrendosi a Dio in sacrificio di soave odore’…fino alla Croce…fino alla Risurrezione!”.

CIAO MARCELLINO!

Aggiornamento. Domani sera lunedì 24 ottobre, presso la Chiesa di Murata, durante la Messa delle 20.30 in onore di Santa Maria Ausiliatrice ci sarà una preghiera particolare in ricordo di Padre Marcellino. Sabato 29 ottobre la Messa in suffragio del missionario.

Leave a Reply