Diario dal Congo 2015, undicesimo giorno

Standard

812806607_16818607328833900204Giorno 11
Lunedì

Oggi i lavori procedo anche fuori dalla missione, il tetto della scuola materna infatti prevede 16 pannelli solari. Nella missione invece vengono collegati i quadri UPS/INVERTER con il quadro generale di cabina sotto la supervisione di padre Marcellino. Intanto le nostre attività di animazione proseguono a pieno ritmo dedicandoci a più di 200 bambini che ogni giorno vengono a trovarci e attendono qualche gioco o danza proposta dai muzungu. Ormai cominciamo a conoscere bene i volti e i nomi, fondamentale per poterci far aiutare e comprenderci, i più piccini infatti non parlano francese ma solo swahili. Al di là della lingua però, c’è un modo di comunicare tra loro che supera tutti gli altri…i loro occhi, i loro sguardi e quei sorrisi, piccoli e semplici gesti che lasciano un segno indelebile.
Nel pomeriggio incontriamo un artista della zona: Kanonge, un rinomato pittore e amico di vecchia data del nostro caro Marco. Ci porta i suoi ultimi quadri, ancora freschi di colore lasciano la loro impronta sul pavimento. Ne scegliamo una ventina da portare a San Marino per arricchire il nostro banchetto.
In serata procediamo con il progetto “sartoria” aiutando il nostro sarto Rafael nel mettere le “cordelettes” alle future borse.

Leave a Reply